Skip to content

PREMIO LETTERARIO

ORGANIZZATO DA:

CON IL SUPPORTO DI:

 

Il lago era immerso nel silenzio, come se avesse inghiottito tutti i rumori. La superficie sembrava uno specchio, s’increspava a ogni soffio di vento. Si sentiva soltanto, ora alto, ora basso, il canto degli uccelli. 
(Il giardino segreto – Banana Yoshimoto)

 

Terza edizione del premio letterario dedicato alla scrittura di Lago

A cura di Ambretta Sampietro

SCRITTURE DI LAGO 2022 – DANIELON, PALMIERI E CABELLA SONO LE VINCITRICI

Grande successo per la cerimonia di premiazione della terza edizione del premio letterario dedicato ai laghi e all’acqua che si è tenuta nella serata del 27 settembre a Villa Olmo a Como.

La serata si è aperta con la presentazione da parte del presidente di Scritture di Lago e LarioIN Guido Stancanelli del terzo volume dell’antologia Scritture di Lago 2022 edita da Morellini editore, che raccoglie i racconti finalisti e menzionati del Premio Regio Insubrica per i racconti inediti e il racconto vincitore della targa Museo della Barca Lariana di Pianello Lario, curata da Ambretta Sampietro e Silvia Moro.

È Anna Danielon la vincitrice del Premio dei Laghi a cui hanno partecipato romanzi e raccolte di racconti pubblicati tra il 1° gennaio 2020 e il 30 aprile 2022 con ambientazione anche parziale sui laghi italiani o della Svizzera italiana.
L’autrice comasca con il romanzo di formazione Una ferita in fondo al cuore, pubblicato da Eretica Edizioni e ambientato principalmente a Como, si aggiudica quindi il premio letterario che ha lo scopo di promuovere la scrittura e la conoscenza dei laghi e del loro patrimonio economico ambientale e culturale, favorendone la promozione turistica ed economica; questa la motivazione della giuria: “Per aver raccontato con delicatezza la formazione del giovane Etienne, nell’intrecciarsi di due storie di emigrazione: quella dei genitori in Svizzera e quella dei nonni dal Sud Italia a Como”. Il trofeo è stato consegnato dal sindaco di Como Alessandro Rapinese. Si ringraziano gli altri finalisti Enrico Vanzina, Federica Brunini, Patrizia Emilitri e Chiara Moscardelli.

È invece Niki Neve (Nicolò Sordo all’anagrafe) ad aggiudicarsi il Premio giovani autori – una borsa di studio del valore di 500€ consegnata dal sindaco di Garzeno Eros Robba – grazie alla sua raccolta di racconti Col Angeles, ambientata a Colà sul lago di Garda e pubblicata da Jago Edizioni.

È stato il Consigliere con delega alla Cultura Avv. Emanuele Quintiglio a consegnare le menzioni di merito a Matteo Severgnini per La regola del rischio (Todaro Editore), Dario Sardelli autore di Delitto sul Lago (Einaudi) e Luca Brunoni per Indelebile (Gabriele Capelli Editore). Mentre è Chiara Bassi l’autrice che ha ricevuto dal direttore di Confindustria di Como Antonello Regazzoni la speciale menzione del comitato organizzativo per l’originalità del suo romanzo Lo spumante di Leonardo.

La vincitrice di Scritture di Lago 2022 – Premio Regio Insubrica per i racconti inediti è Lucia Cabella con Delitto vista lago, ambientato a Sirmione, premiato dalla giuria per “Per averci regalato la storia di un’amicizia speciale tra un’anziana signora e la protagonista del romanzo che ci racconta gli ultimi istanti della sua vita da una terrazza vista lago. Il secondo posto è stato assegnato a Emilia Covini autrice di Luna di miele all’Hotel Lido Palace, che racconta del viaggio di nozze a Baveno di Winston Churchill e Lady Clementine Hozier; sul terzo gradino del podio si sono classificate a parimerito Rosa Cerrato con Piccole impronte sul pontile, ambientato a Como, e Carla Negretti con Tracce d’estate, ambientato sul lago di Montorfano. I premi per i racconti inediti ambientati sui laghi prealpini italiani e della Svizzera italiana sono stati consegnati da Enrico Colombo, assessore alla Cultura Comune di Como.

La Targa “Museo Barca Lariana – Pianello del Lario” è stata consegnata dal sottosegretario regionale Fabrizio Turba a Federica Lombardo grazie al suo racconto Figli del Lario, che ha ricevuto anche la menzione speciale della giuria insieme a Claudio Righenzi per il suo racconto, ambientato sul laghetto di Muzzano, Cinque emoticon e a Laura Veroni per Il fumo nuoce gravemente alla salute degli altri, ambientato a Laveno. Le menzioni di merito sono state consegnati da Raffaele Erba e Angelo Orsenigo.

Infine, Carla Palmieri è stata premiata dal sindaco di Como per la sua traduzione de La spiaggia, romanzo di Megan Goldin pubblicato da Giulio Einaudi editore con la seguente motivazione “Per aver fatto apprezzare la straordinaria autrice australiana Megan Goldin traducendo con competenza e precisione le sue parole e per il prezioso lavoro che svolge come traduttrice, facendo da ponte tra due culture e linguaggi”. Si ringraziano i traduttori finalisti Sergio Arecco e Stefania Forlani.

La casa editrice ha ricevuto un’opera dell’artista Samuele Arcangioli.

La serata è stata condotta dalle giornaliste Claudia Fasola e Viviana Dalla Pria, mentre la professoressa Valentina Romano ha letto dei brani tratti dalle opere vincitrici.

Scarica il comunicato stampa qui.

Scritture di Lago è pronto a svelare i vincitori dell’edizione 2022.

Per scoprirne i nomi, l’invito è quello di partecipare alla premiazione dedicata alla letteratura e ai laghi in calendario per martedì 27 settembre a Como, mentre il giorno dopo, mercoledì 28 settembre a Verbania verranno presentati al pubblico alcuni autori e la terza antologia del premio.

 

ECCO I FINALISTI DELL’EDIZIONE 2022

Scritture di Lago, il premio letterario con focus sulla letteratura d’acqua dolce, svela la rosa dei finalisti Editi e Inediti della sua terza edizione.

 

Il comitato di lettura ha decretato la cinquina finalista per la sezione “Editi – Premio dei Laghi” a cui hanno partecipato romanzi e raccolte di racconti pubblicati tra il 1° gennaio 2020 e il 30 aprile 2022 con ambientazione anche parziale sui laghi italiani o della Svizzera italiana.

“La circonferenza dell’alba” di Federica Brunini (Feltrinelli), ambientato sul Lario

“Una ferita in fondo al cuore” di Anna Danielon (Eretica), ambientato a Como

“Nient’altro che nebbia” di Patrizia Emilitri (Tea), ambientato a Varese e intorno al Lago Maggiore

“La ragazza che cancellava i ricordi” di Chiara Moscardelli (Einaudi), ambientato sul Lago Maggiore

“Una giornata di nebbia a Milano” di Enrico Vanzina (HarperCollins Italia), con ambientazioni ad Arona, Porto Ceresio, Lago di Lugano

Sono state attribuite menzioni di merito a  “La regola del rischio” di Matteo Severgnini ( Todaro Editore), a “Delitto sul Lago” di Dario Sardelli (Einaudi) e a “Indelebile” di Luca Brunoni (Gabriele Capelli Editore).

I testi finalisti verranno sottoposti alla giuria composta da Severino Colombo, giornalista del Corriere della Sera, Gaia Manzini, scrittrice e vincitrice edizione 2021, Silvia Paparazzo di Banca Generali Private, Glauco Peverelli, presidente di Parolario e librario, Paola Pioppi, giornalista de Il Giorno e ideatrice del festival letterario “La passione per il delitto”, Sergio Roic, giornalista del Corriere del Ticino, di Extra e Scrittore, e Mario Visco, responsabile cultura de La Prealpina.
Gli autori delle opere finaliste riceveranno un riconoscimento di 250 euro ciascuno; mentre spetterà al primo classificato un ulteriore premio di 500 euro.

I testi pervenuti all’edizione 2022 del concorso sono stati 29 e raccontano vicende che si svolgono in due nazioni, Italia e Svizzera, cinque regioni italiane, Lombardia, Veneto, Piemonte, Trentino e Lazio, e dieci laghi diversi: Lago di Como, Ceresio, Lago di Losanna, Lago di Garda, Lago di Iseo, Lago Maggiore, Lago piccolo di Avigliana, Lago d’Orta, lago di Viviere e un altro lago di fantasia ambientato a Roma.

Tra le località scelte Stresa, Arona, Cannero, Trarego Viggiona, Lugano, Locarno, Isole di Brissago, Losanna, Luino, Cremenaga, Como, Lecco, Varenna, Bellagio, Menaggio.

……..

Più di cento le opere candidate alla sezione “Inediti” “Premio Regio Insubrica”.  Alcune verranno raccolte e pubblicate nell’antologia Scritture di Lago 2022 (Morellini Editore). Il Comitato di Lettura ha scelto i venti finalisti:

Mercedes Bresso (Torino), Lucia Cabella (Genova), Daria Camillucci (Trieste), Rosa Cerrato (Genova), Emilia Covini (Bollate  – MI), Sandra Dal Pra (Sossano – VI), Bruno Elpis (Guanzate – CO), Silvia Frego Luppi (Milano), Erica Gibogini (Pettenasco – NO), Valentina Guerra (Samarate – VA), Maria Lacchio (Santhià – VC), Luisella Mazzetti (Orta San Giulio – NO), Giorgio Maimone (Milano), Carla Negretti (Cantù – CO), Alessandra Roda (Como), Francesca Roda (Como), Patrizia Rota (Luino – VA), Marina Rubeo (Milano), Annamaria Trevale (Milano), Paola Varalli (Milano).

Il vincitore verrà scelto dalla giuria finale composta dal giornalista Paolo Annoni, da Giorgio Bardaglio, direttore di Bergamo tv, Chiara Milani del Centro Insubrico Ricerche etnografiche, Mauro Morellini, editore, e Mauro Rossi, giornalista responsabile delle pagine culturali del Corriere del Ticino.

Sono state attribuite menzioni di merito a Federica Lombardo (Milano), Claudio Righenzi (Lugano), Laura Veroni (Varese). 

La premiazione di Scritture di Lago 2022 è prevista per martedì 27 settembre alle 18 a Como, Villa Olmo, Via Simone Cantoni 1. L’evento, che sarà condotto dalla giornalista Claudia Fasola, è aperto al pubblico previa prenotazione a scritturedilago@scritturedilago.com. 

Verrà conferito anche il “Premio Ponti sull’acqua – per la traduzione edita in lingua italiana” al traduttore di un’opera edita in lingua estera e ambientata in località sull’acqua. La giuria è composta dal presidente di Scritture di Lago Guido Stancanelli, Bérénice Capatti, Andrea Di Gregorio, Enrico Marletta, Ambretta Sampietro e sarà affiancata dagli studenti del Master di editoria dello IULM Marica Chiarenza, Roberta Colombo, Asia Mariancini, Alice Mostosi, Lucia Olivero, Claudia Peritore e Lisa Vecchia.

Verrà assegnato anche il premio speciale “Giovani Autori”, che consiste in una borsa di studio di 500 euro per un autore di età massima fino a trent’anni.


Scritture di Lago 2022 non finisce con la premiazione: seguirà un evento di presentazione delle opere ambientate sui laghi a Verbania il 28 settembre alle 18.

«Siamo molto soddisfatti della qualità delle opere ricevute e del prestigio delle case editrici che hanno candidato i propri volumi. Un ringraziamento speciale va fatto doverosamente al Comitato di lettura, che si sta impegnando con una dedizione lodevole. Ora la parola passa alla giuria» – dice Guido Stancanelli presidente del premio Scritture di Lago.

Ambretta Sampietro curatrice dell’iniziativa racconta: «Esprimo soddisfazione per un risultato così valido e variegato, l’edizione di quest’anno ci ha permesso ancora di leggere testi di valore e scoprire nuove voci validissime. È stato emozionante percepire la passione che molte persone dedicano alla scrittura e quanto i nostri laghi prealpini siano amati».

…..

“Scritture di Lago” nasce sia per promuovere la diffusione della lettura sia per diffondere la conoscenza degli splendidi laghi, in particolare quelli dell’area prealpina, del loro patrimonio economico, ambientale e culturale, favorendone la promozione turistica ed economica.

Scritture di Lago, che presenta la sua terza edizione,  è un premio letterario promosso dall’associazione “LarioIn” con il sostegno di “Banca Generali Private” dedicato alla letteratura di lago con focus particolare all’area di Laghi Prealpini e alla Regio Insubrica, l’area transfrontaliera nella regione italo-svizzera a cui è dedicata la sezione Inediti del Premio. 

Scritture di Lago è una manifestazione culturale dedicata esclusivamente a scritti ambientati sui laghi e sull’acqua con la mission di promuovere la scrittura e la conoscenza dei laghi, del loro patrimonio ambientale, culturale e turistico.

Sempre tre le sezioni: quella riservata agli “Inediti”, dedicata ai laghi prealpini, quella riservata agli “Editi” con ambientazione sui laghi italiani e quella dedicata alla “Traduzione” con un’ambientazione dedicata all’acqua.
I promotori del concorso agiscono spinti dalla grande passione intellettuale e per sostenere la scrittura e promuovere la lettura. Allo stesso tempo Scritture di Lago vuole mettersi a disposizione del territorio ed essere strumento di marketing, promuovendo le nostre bellissime terre di lago nei confini nazionali e internazionali. Lo farà coinvolgendo chi partecipa al Concorso letterario, invitando a visitare i laghi prealpini come il Lago di Como, di Varese, di Lugano, Maggiore, d’Orta, di Garda, di Iseo, e i piccoli laghi che costellano l’area delle Prealpi.  Gli scrittori ambienteranno le proprie narrazioni in queste terre apprezzate in tutta Italia e oltre i confini nazionali.

Lo scopo è quello di promuovere la conoscenza dei laghi prealpini attraverso la letteratura, incentivare la lettura e la scrittura di testi ambientati sui laghi. La narrativa è spesso ispirazione per il turismo e sono molti i lettori che amano visitare i luoghi descritti nei libri.

Il premio ideato da Guido Stancanelli e Ambretta Sampietro è organizzato dall’associazione no profit LarioIn e ha  già raccolto la collaborazione della Università Iulm e il patrocinio di  Regio Insubrica, Regione Lombardia – Il Consiglio, Regione Lombardia, Regione Piemonte,  Regione Veneto, Comune di Como,  Provincia di Como, Provincia di Varese,  Comune di Varese, Città di Avigliana, Città di Baveno, Città di Pettenasco, Confindustria Como, Confcommercio Como,  Camera di Commercio di Como e Lecco, Camera di Commercio di Varese, Varese Do you Lake? Camera di Commercio di Biella e Vercelli – Novara – Verbano, Cusio, Ossola,  FAI Lombardia, dell’associazione culturale La Gente di Lago e della Fondazione Provinciale della Comunità Comasca onlus.

Si avvale della preziosa opera del Comitato di Lettura composto da Lorenzo Canali, Edoardo Ceriani, Viviana Dalla Pria, Anna De Pietri, Marina Leonesio, Debora Ferrari, Luca Traini,  Marilena Lualdi, Manuela Lozza, Gli Sfogliati-le lettrici e i lettori dell’associazione culturale Le Sfogliatelle, Enrico Marletta, Silvia Moro, Luca Pellegatta, Orsola Poggi Corneo, Rita Redaelli, Ambretta Sampietro, Guido Stancanelli; mentre il Comitato Organizzativo è composto da Guido Stancanelli, Luca Pellegatta, Ambretta Sampietro, Paolo Annoni, Viviana Dalla Pria.

 

In collaborazione con 

IULM-Bollo-Piccolo-con-nome

CON IL PATROCINIO  DI:

regio insubrica logo NEW 6.2018 cmyk vector
Documentazione_LogoConsiglio
Logo_bandiera_positivo_colori trasp
patrocino regione veneto
regione piemonte
Comune Como logo_comune_singolo_c4
Provincia Como logo con scritta
STEMMA_H_colore
ProVareseNero
LogoBavenogranitovecto
LogoCittaDiAvigliana
LOGO-COMUNE
Logo CCIAA BI_VC_NO_VCO
Confindustria logo 100anni orizz-sfondobianco
CCIAA_ComoLecco_Logo
logo confcommercio como
Logo CCIAA BI_VC_NO_VCO
Varese-marchio-colore
VDYL-positivo
Fai_Logo_lombardia
gente di lago
fondazione comasca