IL PROGETTO

PREMIO LETTERARIO DEDICATO ALLA LETTERATURA DI LAGO

 

Scritture di Lago è un premio letterario promosso dall’associazione “Lario In” con il sostegno di “Banca Generali Private” che ha scelto Como come sede della sua prima edizione. E’ dedicato alla letteratura di lago con focus particolare, nella sezione inediti, all’area di Laghi Prealpini in considerazione dell’area transfrontaliera nella regione italo-svizzera. 

Scritture di Lago è una manifestazione culturale dedicata esclusivamente a scritti ambientati sui laghi con la mission di promuovere la scrittura e la conoscenza dei laghi, del loro patrimonio ambientale, culturale e turistico.

I promotori del concorso agiscono spinti dalla grande passione intellettuale e per sostenere la scrittura e promuovere la lettura. Allo stesso tempo Scritture di Lago vuole mettersi a disposizione del territorio ed essere strumento di marketing, promuovendo le nostre bellissime terre di lago nei confini nazionali e internazionali. Lo farà coinvolgendo chi partecipa al Concorso letterario, invitando a visitare i laghi prealpini come il Lago di Como, di Varese, di Lugano, Maggiore, d’Orta, di Garda, di Iseo, e i piccoli laghi che costellano l’area delle Prealpi.  Gli scrittori ambienteranno le proprie narrazioni in queste terre apprezzate in tutta Italia e oltre i confini nazionali.

Lo scopo è quello di promuovere la conoscenza dei laghi prealpini attraverso la letteratura, incentivare la lettura e la scrittura di testi ambientati sui laghi. La narrativa è spesso ispirazione per il turismo e sono molti i lettori che amano visitare i luoghi descritti nei libri. Dal 1600 i Grand Tour portano in Italia i giovani appartenenti alle più importanti famiglie europee, che hanno occasione di completare il proprio ciclo di studi con la visita dei maggiori centri culturali, artistici e politici, conosciuti fino a quel momento solo dalle pagine dei libri. E’ così che il Lago di Como nel XVIII e del XIX secolo si afferma come meta d’élite, si continua poi i turisti americani che negli Trenta del secolo scorso hanno visitato il lago Maggiore descritto in “Addio alle Armi” di Hemingway. Tutto ciò continua ancora oggi e attualmente sul Lago d’Orta la scrittrice Laura Pariani organizza eventi commemorativi di visitatori illustri, tra i quali Nietzsche, Dostoevskij e Čajkovskij, che cita nei suoi romanzi scritti insieme con Nicola Fantini ed editi da Sellerio. A Bellano, sul Lago di Como vengono organizzati dei tour per far conoscere il paese ai lettori di Andrea Vitali che ambienta nel suo paese tutti i suoi romanzi.


“SCRITTURE DI LAGO” VARATA LE SECONDA EDIZIONE
DEL NOSTRO PREMIO LETTERARIO.
CON TANTE NOVITÀ

 

Torna dopo il grande successo della sua prima edizione, “Scritture di Lago”, premio letterario che vuole promuovere l’economia e la bellezza dei territori di lago organizzato dall’associazione no profit Lario In con il sostegno di Banca Generali.

“Scritture di Lago” nasce sia promuovere la diffusione della lettura sia per diffondere la conoscenza e la passione per splendidi laghi, in particolare quelli dell’area prealpina, del loro patrimonio economico, ambientale e culturale, favorendone la promozione turistica ed economica.

Il premio letterario – vinto nella prima edizione, categoria editi, dal romanzo  La casa delle farfalle (Rizzoli) di Silvia Montemurro, giurata quest’anno nella sezione Traduzione – evolve per questa seconda edizione: alle categorie romanzi e racconti editi e racconti inediti se ne affianca una terza, dedicata ai traduttori, per dare il giusto spazio e riconoscere l’importanza della traduzione all’interno della realtà mondiale.

Un’iniziativa aperta a tutti i maggiori di 18 anni, che potranno partecipare con uno o più elaborati proponendo il lago come ambientazione della narrazione. «Siamo stati entusiasti del riscontro della prima edizione di Scritture di Lago – dice il presidente Guido Stancanelli, che aggiunge – Per questo oggi lanciamo la seconda edizione, con un’importante nuova sezione. Allargare lo sguardo, fare rete è la base della filosofia dell’associazione Lario In: ci sentiamo europei e vogliamo guardare al mondo economico e culturale con una prospettiva ampia. Allo stesso tempo vogliamo promuovere le grandi bellezze e le ottime professionalità che il nostro Paese possiede. Per questo abbiamo deciso di riservare un’attenzione speciale ai traduttori, che grazie alla loro abilità e sensibilità, ci permettono di leggere capolavori di caratura mondiale».

Ma le novità non finiscono qui, visto che grazie ai finalisti della prima edizione, sono già state premiate le biblioteche di Bellinzona, Bergamo, Como, Lugano, Milano, Modena, Monza, Ravenna, Albizzate, Buguggiate, Casale Corte Cerro, Castelnuovo di Garfagnana, Cernobbio, Chiavenna, Chieri, Fusignano, Jesi, Lugo, Luino, Melzo, Villasanta. Anche per questa seconda edizione del premio, per fare ricevere in dono dei libri alle biblioteche è sufficiente scrivere un racconto per il premio letterario. Chi risulterà tra i finalisti farà arricchire di volumi la biblioteca del proprio Comune.

«Nel 2020 abbiamo ricevuto circa 200 opere inedite da tutta Italia, tra queste abbiamo individuato 20 finalisti. Abbiamo voluto creare una sinergia tra le sezioni del nostro premio letterario e contribuire a diffondere la lettura, donando alle biblioteche dei paesi dei finalisti le opere cartacee» spiegano gli ideatori dell’iniziativa Guido Stancanelli Luca Pellegatta di LarioIn.

I bandi di partecipazione, tutti rintracciabili in integrale nella sezione bandi di questo sito ufficiale della manifestazione www.scritturedilago.it si chiuderanno il 15 giugno per gli editi e 31 luglio per gli inediti e le traduzioni.


La premiazione si svolgerà a Como il 29 settembre 2021. Scopri i finalisti della seconda edizione. 

 

Il premio organizzato dall’associazione no profit LarioIn ha  già raccolto per il 2021 il sostegno di Regio Insubrica e i patrocini di Regione Lombardia – Il Consiglio, Regione Lombardia, Regione Piemonte,  Regione Veneto, Comune di Como, Comune di Varese,  Provincia di Como, Provincia di Varese, Confindustria Como, Confcommercio Como,  Camera di Commercio di Como e Lecco, Camera di Commercio di Varese, Camera di Commercio di Biella e Vercelli – Novara – Verbano, Cusio, Ossola,  FAI Lombardia, dell’associazione culturale La Gente di Lago.